Parliamo di calze

Mi hanno sempre affascinato le signore che con destrezza maneggiavano ben 4 ferri impegnate nella realizzazione di calze e calzettoni.

Seppur mi sia impegnata più volte nell’apprendere la tecnica, la realizzazione dei calzini sembrava per me un qualcosa di irraggiungibile, sino a che…

Sino a che l’utilizzo dei ferri circolari non mi ha spianato la strada.

É stato un amore a prima vista, tanto che mi sembra di essere diventata calzino dipendente. Ahahahah!!!

Ne ho sempre un paio sui ferri nella borsa che porto sempre con me, ovunque io vada.

Qui vi mostro le ultime due paia realizzate.

Nel caso vi voleste cimentare vi metto qui il link di un canale in italiano dove troverete una playlist interamente dedicata alla realizzazione delle calze. Un valido e chiaro aiuto per chi comincia quest’avventura.

La mia Pasticcino Bag

Lanciata da Max Mara che ne ha fatto uno dei suo modelli di punta, questa borsa, deliziosa come un dessert e che nasce dall’unione tra un classico portamonete con chiusura a scatto e una bag morbida, mi è sempre piaciuta.

Il suo stile un po’ vintage che unisce praticità e funzionalità ha fatto scattare in me la voglia di provare a realizzarla.

La sua forma destrutturata è impreziosita da una chiusura clic clac in metallo che mi ricorda il borsellino della mia nonna.

Esterina, la tartaruga marina

Nel nuovo laboratorio indispensabile un punta spilli da tavolo, nasce così Esterina la tartaruga marina.

Realizzata con l’uncinetto e pochi avanzi di lana, ha preso forma in pochissimo tempo.

Qui di seguito trovate il pattern per realizzarla; io l’ho realizzata come puntaspilli, ma la trovo simpatica anche come giochino per un bebè.

Pattern

Corpo

In un cerchio magico avviare 6 magli basse e lavorare a spirale.

1 giro: 2 maglie basse in ogni maglia sottostante

2 giro: 1 maglia bassa e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

3 giro: 2 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

4 giro: 3 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

5 giro: 4 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

6 giro: tutte maglie basse

7 giro: 5 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

8 giro: 6 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

9 giro: 7 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

10 giro: 8 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

11 giro: tutte maglie basse

12 giro: 9 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

13 giro: 10 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

14 giro: maglie basse prese in costa davanti

Parte sotto del corpo

1 giro: maglie basse prese in costa dietro

2 giro: 10 maglie basse e 1 diminuzione

3 giro: 9 maglie basse e 1 diminuzione….

Proseguire con le diminuzioni ad ogni giro sino ad avere 18 magli, imbottire e proseguire con le diminuzioni sino a chiudere completamente il buchino.

Capo

In un cerchio magico avviare 6 magli basse e lavorare a spirale.

1 giro: 2 maglie basse in ogni maglia sottostante

2 giro: 1 maglia bassa e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

3 giro: 2 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

4 giro: 3 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

5 giro: 4 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

6 giro: tutte maglie basse

7 giro: tutte maglie basse

8 giro: tutte maglie basse

9 giro: tutte maglie basse

10 giro: tutte maglie basse

11 giro: tutte maglie basse

12 giro: 4 maglie basse e 1 diminuzione – ripetere

13 giro: 3 maglie basse e 1 diminuzione – ripetere. Proseguire con l’imbottitura e le diminuzioni sino a chiudere il buchino

Pinne anteriori

In un cerchio magico avviare 6 magli basse e lavorare a spirale.

1 giro: 2 maglie basse in ogni maglia sottostante

2 giro: 1 maglia bassa e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

3 giro: 2 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

4 giro: 3 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

5 giro: 4 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

6 giro: 5 maglie basse e 2 maglie basse nella stessa maglia sottostante – ripetere

Piegare il cerchio ottenuto a metà e lavorare maglie basse unendo le due estremità

Pinne posteriori

Lavorare come per le anteriori ma fermandosi 1 giro prima.

Assemblare cucendo tutti i pezzi e terminare ricamando i due occhietti.

Scialle Incas

Alla mia collezione di scialli si è aggiunto INCAS, l’accessorio è di piccole dimensioni, pensato per coprire solo le spalle durante la stagione corrente.

Il modello l’ho trovato su Ravelry, è gratuito, creato da Maria Plugina e Daria Sorokina, – tradotto in italiano da Maria Rosa Spighetti.

Ho realizzato lo scialle in lino e viscosa (50%-50%) questo ha fatto sì che la “rigidità” del lino venisse addolcita dalla viscosa e che il capo risultasse morbido e gradevole.

Il colore mi piace tantissimo e la resa del materiale è stata ottimale, ho impiegato solo 150gr.

Si ricomincia

Ben ritrovate e ben venute alle nuove iscritte.

Eccomi di nuovo in pista dopo la pausa estiva; non vi dico la mia gioia quando al rientro ho trovato il mio laboratorio rimesso completamente a nuovo. Una piacevole e gradita sorpresa, opera del mio “bambino” in compagnia di disponibili amici.

Le vacanze tanto attese si sono concluse, mi ero imposta di staccare completamente, ma così non è stato, anzi ogni luogo, ogni angolo, ogni borgo della bellissima Maremma sono stati fonte di idee – alcune già in cantiere ed altre solo abbozzate sul mio inseparabile blocco.

Un cospicuo elenco di progetti … che se riuscirò a realizzarne solo la metà sarà già un successone.

Ma bando alle chiacchiere e mettiamoci al lavoro.

Vi lascio qui sotto qualche foto, chissà… magari anche a voi “partono” delle idee. Ahahah!!!

Gilet 2.0 unisex

Per le sere d’estate ho pensato a qualcosa di spiritoso, qualcosa che giocasse con i colori ed è così che ha preso forma il Gilet 2.0 unisex.

Il capo è stato realizzato in cotone ed il colore predominante blu navy è spezzato da due colori a contrasto: arancione e verde limone che formano le strisce a mosaic sul fondo del gilet.

Gli stessi colori sono ripesi sulle spalle: davanti e dietro e sui bordini.

Il fatto che non siano stati previsti bottoni lo rendono adatto ad entrambi i sessi.

Lorena superfine

La composizione: 55% Cotton – 45% Acrylic

Ferri ed uncinetto consigliati: 2 – 3 mm

Peso del gomitolo: 100 gr

Lunghezza: 600 m

La casa produttrice lo propone in 33 colori.

Mie note: Filato opaco, molto morbido, adatto ad un lavorazione a capo unico o due capi. Gomitolo infinito e una proposta tale di tonalità che rimane solo l’imbarazzo della scelta.

Maglioncino Vela

Un’estate al mare….

Finalmente possiamo riassaporare con cautela un’estate normale e quindi come farci mancare un capo per le sere al mare?

A tal proposito vi mostro la mia ultima fatica confezionata per un ragazzo, un maglioncino con un carré rotondo a punto bubble e maniche a righe.

Sono molto soddisfatta! Voi cosa ne pensate?

Linen

La composizione: 50% Linen – 50% Viscose

Ferri ed uncinetto consigliati: 3 mm

Peso del gomitolo: 50 gr

Lunghezza: 175 m

La casa produttrice lo propone in 23 colori.

Mie note: La presenza della viscosa annulla completamente la rigidità del lino trasformandolo in un filato morbido e piacevole da lavorare. Adatto alla realizzazione di innumerevoli capi estivi ed in particolare per scialli. Ottima la resa, brillanti i colori.