Il giallo mi riscalda

Le giornate invernali, così brevi e fredde, mi inducono a realizzare accessori dai colori vivaci, che compensino in qualche modo i look che tendono ad essere solitamente poco briosi.

Volevo una sciarpa duttile, che potesse essere usata anche come stola, ho scelto il giallo ocra tinta unita ed in abbinamento un filato sfumato.

Desideravo una lavorazione che producesse delle righe verticali e, navigando su Youtube, mi sono imbattuta in un tutorial che sembrava fare proprio al caso mio.

Detto, fatto…

Partendo da delle strisce realizzate con il filato sfumato, si passa poi ad unirle utilizzando il filato tinta unita. Un tipo di lavorazione semplice, che però, alla fine, produce un bell’effetto.

Favorite Tweed

La composizione: 5% Viscose – 95% Acrylic

Ferri ed uncinetto consigliati: 5mm

Peso del gomitolo: 100 gr

Lunghezza: 210 m

La casa produttrice lo propone in 3 colori.

Mie note: Filato morbido, adatto alla realizzazione di capi spalla, non punge, il gomitolo ha una buona resa; purtroppo solo tre colori ancora in produzione.

Il Montgomery, un capo sempre attuale

Il montgomery è uno dei capi spalla da uomo che mi piace molto, lo trovo molto versatile ed adatto a molte occasioni.

Da tempo volevo cimentarmi nella sua realizzazione e prima di Natale mi sono imbattuta in un tutorial fatto molto bene che mi ha dato l’occasione per mettermi alla prova.

Il risultato è stato soddisfacente, tanto che ne ho realizzato un altro con un altro filato che vi mostrerò in seguito.

Per quello che vedete in foto ho usato il filato Barry, uno stoppino venduto in gomitoloni da 250 gr che sviluppano 375 m. La casa madre consiglia l’uso di aghi ed uncinetto dal nr. 6 al nr. 8, io ho optato per un uncinetto nr. 5,5 per ottenere una lavorazione compatta che simulasse un tessuto.

Il tutorial che ho seguito è di Cristiana Rossi, segui link

Punto Matelassè all’uncinetto

Se avete in programma un progetto di un capo spalla tenete in considerazione questo punto tessuto a rilievo, ideale per compattezza e per velocità di esecuzione.

É molto semplice da realizzare in quanto i punti impiegati sono: catenella, maglia bassa, maglia alta e maglia alta presa in rilievo davanti.

Non prevede multipli e si comincia su una riga lavorata per intero a punto alto.

Qui sotto trovate lo schema con la relativa legenda.

Zerda Alpaca

Apro con questo breve post la categoria FILATI, qui troverete le caratteristiche del filato che ho provato, in questo caso si tratta di quello che ho utilizzato per realizzare lo Zuccotto.

La composizione: 30% Alpaca – 70% Dralon

Ferri ed uncinetto consigliati: 5mm

Peso del gomitolo: 100 gr

Lunghezza: 175 m

La casa produttrice lo propone in 17 colori.

Mie note: Filato morbidissimo, poco ritorto, non punge, ottima resa; lo ricomprerei.

Lo zuccotto

Freddo, neve… inverno.

Correre ai ripari è indispensabile, urgeva pensare ad un progetto semplice, veloce, ma… trendy, è nata così l’idea di realizzare questo berretto

Punti Impiegati:

Cerchio magico – Mezza maglia alta (MMA) – Mezza maglia alta in rilievo davanti (MMARF) – Mezza maglia alta in rilievo dietro (MMARR)

Avviare un cerchio magico all’interno del quale lavorare 6 MMA, stringere il cerchio e chiudere con una maglia bassissima.

1° giro: una MMA + MMARF nello stesso punto, ripetere sino a fine giro

2° giro: due MMA nello stesso punto + 1 MMARF su quella sottostante, ripetere sino a fine giro

3° giro: proseguire aumentando 1 punto per ogni spicchio che si è venuto a creare (6 in totale) sino ad ottenere un diametro di circa 17 cm….

… raggiunta tale misura interrompere gli aumenti e lavorare in tondo le MMA sulle mezze maglie alte e le MMARF sulle mezze maglie alte in rilievo davanti sottostati sino ad ottenere 16 cm di altezza totale.

Dal giro successivo lavorare una MMARF ed una MMARR alternate per un totale di 4 giri.

Il vostro zuccotto è pronto da indossare ed il freddo scongiurato.